Giandomenico Mercurio

 

La mia esperienza
 
Fin dall’inizio, ho vissuto l’esperienza in Asia come una sfida per il mio miglioramento professionale e umano. Le difficoltà sono state moltissime e nei momenti più ardui mi sono ritrovato spesso a leggere questa frase: “Quando vi ritrovate di fronte a un muro, dovreste pensare: “Visto che qui c’è un muro, al di là ci deve essere una distesa sconfinata”. Invece di farvi scoraggiare, sappiate che incontrare una difficoltà è prova del progresso che avete fatto finora.[...]” (Ikeda Daisaku Presidente SGI).
 
Dall’ottobre del 2006 risiedo a Tokio dove mi occupo delle vendite e del marketing per il gruppo multinazionale “ Fiandre Group” nei mercati del Giappone, Corea del Sud e Vietnam. Il gruppo è leader mondiale nella produzione di lastre di porcellanato tecnico di alta gamma con stabilimenti in Italia, Germania e Stati Uniti. 
 
Le prime mansioni svolte sono state incentrate sulla promozione dei prodotti e del marchio in Giappone. Attività molto difficili se si considera che ho iniziato operando da solo sul mercato come unico rappresentante. Oltre alle difficoltà linguistiche, sopperite lavorando sodo e imparando il giapponese, ci sono state tante barriere culturali. Infatti ho dovuto fare i conti con la mentalità dei partner locali che vivevano le innovazioni proposte come non attuabili per via dell’etichetta e della tradizione che in Giappone hanno un ruolo primario. Da un punto di vista del “business” mi rendevo conto che l’azienda soffriva “l’oscuramento” del brand da parte dei distributori. Capivo tuttavia che senza una crescita del marchio, il prodotto non sarebbe stato valorizzato. Ho quindi puntato l’attenzione su alcuni architetti rinomati, professionisti in grado di capire i prodotti e fungere da “decision makers” nel mercato. Cosi nel 2008, grazie alla fruttuosa collaborazione con architetti del calibro di Fumihiko Maki, Kuma Kengo e Tetsuo Furuichi, ho organizzato una conferenza internazionale sull’architettura a Tokio. Questo evento ha rappresentato la svolta per l’azienda in quanto ha offerto maggiore visibilità e la conseguente possibilità di utilizzare i nostri materiali in progetti prestigiosi come l’aeroporto Internazionale di Haneda (Tokio), gli uffici centrali della Microsoft e della Sony Entrateinement Pictures, The Tokyu Capitol Hotel, Università di Niigata, LG Twin Towers in Seoul. In fase d’opera, in questo momento, ci sono inoltre la nuova sede della municipalità di Machida progettata dall’architetto Maki Fumihiko e  la sede centrale delle poste di Tokio progettata da Kuma Kengo. Questi successi, sia nelle vendite sia nello sviluppo del marchio, mi hanno dato l'opportunità di allargare le zone di competenza alla Corea del Sud, aprire e sviluppare commercialmente il Vietnam e di supportare attività di marketing in Asia tra cui l’organizzazione del forum Internazionale sull’Architettura Sostenibile svoltosi nel padiglione italiano all’Expo di Shanghai nel 2010. 
 
Sito web: www.giandomenicomercurio.jimdo.com
Profilo LinkedIn: http://jp.linkedin.com/pub/giandomenico-mercurio/3/961/ab7
 
Biografia
Giandomenico Mercurio è nato a Feltre in provincia di Belluno nel 1979. É il terzo di una famiglia numerosa composta da tre sorelle, Rosalba Paola e Tiziana e i genitori Giovanni e Rosa. Fin dalla giovane età di 14 anni ha cominciato a viaggiare, lavorare e studiare in diverse parti dell'Italia e del mondo. Un periodo molto importante per la sua formazione alla “cultura del lavoro” sono state le vacanze estive scolastiche della sua adolescenza  che venivano spese nelle zone turistiche di montagna a lavorare. Finita la scuola superiore è cominciata la vera e propria vocazione al viaggio e alla scoperta della diversità. 
 
A 18 anni ha lavorato a Londra e, dopo una breve parentesi rappresentata dal servizio militare, si è laureato presso l'università di Bologna in Scienze Politiche nel 2004. Il periodo universitario  è stato  importante in quanto ha contribuito ad una formazione diversificata in cui ha potuto approfondire molte discipline da un punto di vista sociologico, storico ed economico. Le diverse fasi della vita sono sempre state affrontate in modo pragmatico e seguendo un’ idea, un progetto ben preciso per la sua realizzazione. Fin dall’inizio dell’università il suo desiderio era quello di lavorare nel mondo aziendale approcciandolo attraverso la specializzazione in marketing e vendite.  Nel 2005 viene infatti selezionato per un Master in Business Administration (MBA) in International Business presso il “MIB School of Management” di Trieste. Alcuni mesi prima di recarsi a Trieste approfondisce lo studio della lingua inglese a Toronto, Canada e il francese a Parigi. 
 
In Canada entra in contatto per la prima volta con la filosofia Buddista di Nichiren Daishonin e l’organizzazione della Soka Gakkai International. Questo incontro avrà una grande influenza nella sua vita. Adesso oltre alla sua continua curiosità e desiderio di esplorare il mondo ha la possibilità di leggere i diversi fenomeni della vita attraverso la saggezza di questa pratica Buddista e di attivarsi in modo concreto per la realizzazione di una società migliore. 
 
Finito con successo il master in International Business, viene selezionato da Fiandre, azienda italiana leader nel settore della produzione di porcellanato tecnico, per lavorare in Giappone. Comincia cosi a fine 2006 a lavorare come unico promotore presso la città di Tokio. Fin dai primi momenti la strada lavorativa intrapresa si rivela una vera è propria sfida con se stesso. Le difficoltà immaginate prima della partenza si rivelano molto più grandi e faticose. Tuttavia la  sua costanza e voglia di emergere lo portano ad imparare il giapponese e dopo alcuni risultati importanti ad essere promosso a responsabile di mercato per il Giappone e fargli assegnare anche la Corea del Sud. Nel 2008 le sue zone di responsabilità vengono nuovamente allargate. Gli viene chiesto di seguire anche il Vietnam,  mercato del tutto inesplorato e mai prima visitato da alcun manager dell’azienda per cui lavora. Riesce anche in questo caso ad aprire il mercato creando un canale distributivo commerciale e da poco ha intrapreso anche in questo Paese altre attività per l’espansione delle vendite. 
 
Giandomenico lavora dal 2006 ad oggi nel marketing e vendite di questi tre Paesi, Giappone, Corea del Sud e Vietnam. Si è occupato tuttavia anche di eventi in altre zone dell’Asia: a Shangai, presso l’Expo 2010, ha ideato il primo Forum Internazionale sull’architettura svoltosi al padiglione italiano curandone tutto l’allestimento e organizzazione. 
 
Dal 2006 vive a Tokio e lavora in Asia, continente che ha segnato il suo modo di vedere la vita. L’Asia con la sua arte, profumi, colori, mentalità, modi diversi di vivere e lavorare rappresenta un luogo di esplorazione e crescita spirituale nonché di formazione professionale di valore inestimabile. 
 
 

Inviaci i tuoi feedback

La tua opinione può aiutarci a migliorare il network.

Benvenuto nel club dei creativi

Diventa parte della community accedendo al network.

UTENTE REGISTRATO

NON REGISTRATO

Non sei registrato? Registrati!

oppure
connettiti con Facebook

Loading