Antonio Inglese

www.metrostudio.it La mia esperienza da architetto e paesaggista, in Cina, è iniziata nel dicembre 2006, dopo oltre dieci anni di esperienza nel campo della progettazione di architettura e paesaggio in Europa. Avevo programmato una esperienza a breve termine, per tre mesi, in cooperazione con una società locale che, tra le tante, mi aveva contattato per lavorare su un progetto urbanistico a Shenzhen. Raggiungo l’accordo una sera di novembre a Shanghai. Detto, fatto. Il 18 dicembre 2006 ero nel mio nuovo ufficio di Shenzhen. Ebbi subito il sentore che qualcosa di straordinario stava per accadere quando la segretaria portò, al mio arrivo e con mio grande stupore, un bicchiere di acqua bollente. Cosa avrei dovuto fare? Lavarmi le mani? Ero forse sporco? Capii poco dopo che avrei dovuto sorseggiarla. Dopo tre mesi di lavoro in un mondo completamente nuovo, ritorno al mio studio a Salerno per continuare a lavorare con i clienti di sempre. A distanza di una settimana arriva una telefonata dall’amministrazione di Shenzhen. Avevo vinto il concorso su cui avevo lavorato durante la mia permanenza in Cina, disegnando un waterfront urbano con edifici pubblici per circa 70 ettari. Da quei giorni, molte cose sono cambiate. Da circa un anno dirigo METROSTUDIO ITALIA, società di progettazione che opera in tutta la Cina, con sede operativa a Shenzhen. Sono diventato consulente per l’amministrazione del distretto di Baoan sempre a Shenzhen. Volo da una città all’altra per progettare parti di territorio cercando di conservare, per quanto ancora possibile, lo spirito del luogo, ed applicando il mio metodo secondo cui ogni linea, anche la più nascosta, ha un significato da esprimere. Dimentico spesso di fermarmi, ma quando lo faccio, mi sorprende vedere questa moltitudine di gente operosa, affaccendata in ogni tipo di attività lavorativa. Mi fermo e rifletto su come probabilmente poteva essere l’Italia negli anni sessanta. E dell’Italia, difatti, porto in Cina il mio background, a cui il popolo cinese cerca di guardare, sempre con curiosità e rispetto, per imparare ogni volta di più, con il loro metodo fatto di imprecisioni e la loro complessità tenuta insieme da una storia che dura, nonostante tutto, da centinaia di secoli.

Inviaci i tuoi feedback

La tua opinione può aiutarci a migliorare il network.

Benvenuto nel club dei creativi

Diventa parte della community accedendo al network.

UTENTE REGISTRATO

NON REGISTRATO

Non sei registrato? Registrati!

oppure
connettiti con Facebook

Loading