Enrico Mosiello

EnricoMosiello

 

Enrico Mosiello nasce nel maggio del 1969 a Napoli, città in cui vive ed opera.

Inizia lo studio della chitarra classica all’età di 20 anni come autodidatta allo scopo di aiutarsi ad affrontare un lungo periodo di fisioterapia che lo vide costretto alla immobilità per un’ anno a seguito di un grave incidente sportivo, era infatti membro della squadra nazionale di karate.

Continua nel contempo gli studi universitari conseguendo la laurea in giurisprudenza.

Lo studio della chitarra, che lui inizia come autodidatta  ma che lo porta poi ad approfondire ed acquisire col tempo una bibliografia di grande rispetto, insieme alla meravigliosa e rara nomenclatura di tale strumento, lo avviano alla costruzione ed all’apprendimento delle rispettive tecniche, infatti dal 1994 Enrico costruisce le chitarre con le quali si esibisce.

Maestro concertista, è oggi uno dei più acclamati chitarristi partenopei; frequentemente invitato ad esibirsi in concerti “per voce e chitarra” nelle grandi manifestazioni culturali di tutta Europa definito “virtuoso” chitarrista nell’eseguire pezzi di musica classica napoletana.

Ha tenuto dal 1991 ad oggi numerose apparizioni televisive, radiofoniche e teatrali. Registra per due emittenti televisive campane: “Napolitivù”, “Televomero” dal 1992 al 1995, suona in omaggio al poeta napoletano Salvatore Tolino al Teatro Sannazzaro di Napoli, ed al Circolo della Stampa nel 1993.

E’ presente in numerose associazioni e salotti culturali napoletani: Salotto Tolino, Salotto Ragni, Ass. Il Ramo d’oro, Consolato del Venezuela, Associazione culturale Lucana, FENACOM di Napoli, Salotto del poeta Cerino, Salotto dell’Ing. Cacace, Associazione culturale Cosmopolis, Associazione culturale Nino e i suoi amici, Associazione culturale “Napoli è”, Circolo delle Poste Italiane, Circolo Nautico Posillipo, Circolo Ufficiale Nato di Napoli ecc…..

Si esibisce a Roma, al festival di Ariccia alla presenza di Teddy Reno e Rita Pavone, e con l’attore Franco Garcia della compagnia dei De Filippo presso il Teatro Punto in Piazza Navona.

Intensi sono gli scambi culturali-musicali con musicisti e cantanti internazionali  quali: Manuel Barrueco, Baden Powell, Julio Iglesias, Peppino Di Capri, Bruno Pedros, Joe Amoroso, Umberto Leonardo, Gianni Palazzo, Eugenio Bennato, Mario Maglione, Antonella D’Agostino, Sasà Mendoza e Mario Da Vinci con il quale registra nel 1994 un programma di canzoni classiche napoletane e spagnole per la radio Spaccanapoli.

Si esibisce e canta con Roberto Murolo con il quale è presente in numerose manifestazioni in suo onore.

Inizia un piacevole sodalizio nel 1995 con Sergio Bruni con il quale canterà, alla presenza di un folto pubblico, al Castel Sant’ Elmo sul belvedere di San Martino in Napoli, e nel suo teatro personale, interpretando canzoni delle quali il maestro ne era autore.

Si è esibito al Circolo delle Poste in commemorazione del poeta spagnolo Federico Garcia Lorca, e al Circolo della Marina Militare Italiana alla presenza dell’Alto Ammiragliato di Napoli in onore ai Giudici per le Indagini Preliminari del tribunale di Napoli.

Nell’agosto 2004 “Recital di musica spagnola e venezuelana” a Marina di Camerota in omaggio allo staff del Corpo Consolare del Venezuela.

Ha suonato in omaggio al poeta Salvatore Palomba e alla presenza dello stesso.

Nel maggio 2006 si è esibito per l’inaugurazione del “Museo della Canzone Napoletana” a Succivo in Napoli ed ha partecipato alla rassegna “Maggio dei Monumenti 2006” con esibizione canora al Circolo Posillipo ed inserimento nella mostra fotografica della canzone napoletana nel Castel Dell’Ovo di Napoli a cura del Prof. Aldo De Gioia, Presidente della Toponomastica del Comune di Napoli.

Si è esibito nel Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II in occasione del X Concorso Nazionale di poesia “Napoli è” come ospite d’onore e presso la Biblioteca Comunale di Telese per la presentazione del libro “L’altra Capri” della docente-scrittrice Yvonne Carbonaro.

E’ stato ospite d’onore al Teatro dei Gesuiti di Napoli durante  una rappresentazione teatrale dell’associazione culturale Antarecs, e presso la fondazione Megaris in una serata in suo onore, e presso il comune di Calvello a Potenza per i tre anni della fondazione “ Museo della Canzone Napoletana” a cura del Prof. De Gioia.

Ha tenuto concerti presso l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli.

Nel dicembre 2006 gli è stato conferito il “Pulcinella d'argento” come premio per meriti artistici dal Senatore Tancredi Cimmino, premiazione avvenuta a Roma nella splendida cornice di Via Margutta assieme a Vittorio  Marsiglia, Enzo Gragnaniello, Tullio De Piscopo, Tony Esposito ecc. Nel 2007 si esibisce a Palermo, invitato come ospite d’onore dall’Associazione Amici della Canzone Napoletana.

Ha tenuto concerti per l’ambasciatore della Bolivia, Conte Alessandro Marcucci Pinoli di Valfesina.

Si è esibito a Roma  in onore alla figlia di Sergio Bruni, nel marzo 2008,  insieme alla cabarettista Lucia Cassini.

Nel gennaio 2008 ha preso parte come interprete ad una serata celebrativa in memoria ad Ettore Giannini, ideata dal Prof. Aldo De Gioia, intitolata “Carosello Napoletano”, e nello stesso anno è insignito del “Premio Megaris” per meriti artistici.

Dal 2007 collabora con Vittorio Marsiglia in diverse rassegne teatrali, esibendosi  come cantante chitarrista solista  sugli spalti del “Maschio Angioino” di Napoli , “Teatro Totò”,  Forte “La Carnale” e il “Teatro dei Barbuti” a Salerno, “Villa dei Fiorentini” a Sorrento, al  “Teatro dell’Opera” di Lucera.

Nel maggio 2008 al “Teatro Carlo Gesualdo” di Avellino ha partecipato ad una serata di beneficenza a favore dei bambini leucemici per l’associazione “Babbà al Rum”  insieme a vari artisti del panorama napoletano.

Collabora dal 2008 con l’attore Gino Rivieccio come cantante chitarrista solista.

Enrico Mosiello, oltre ad essere interprete in diversi idiomi (napoletano, italiano,  spagnolo, francese, portoghese, inglese), è cantautore, e di recente è la pubblicazione del cd “Schiara Juorno” sui versi della poetessa Maria Borriello.

Ha preso parte come ospite al “Premio Masaniello” organizzato dalla Provincia di Napoli, e alla “Giornata mondiale per la cura delle Sindromi atassiche” a Napoli in piazza Trieste e Trento.

Nel 2010 è stato insignito del premio alla carriera “Città di Pomigliano” , istituito dalla poetessa Tina Piccolo, per meriti artistici e del premio “Madre Teresa di Calcutta” conferitogli dall’associazione “AGLAIA” fondata da Roberto Murolo e dal Maestro concertista Espedito de Marino, alla presenza del Ministro Carlo Giovanardi, dell’ Avv. Carlo Taormina e di numerose personalità della politica e dello spettacolo.

Ha partecipato come ospite d’onore ad una serata di gala organizzata dal il “Club O’ Pazziariello” nel novembre 2010.

Nel 2011 è stato presente in diverse manifestazioni locali, in particolare nel mese di maggio  ha preso parte alla Rassegna “Progetto 100 Stazioni” in collaborazione con la Regione Campania in una serata di folklore napoletano

Di ritorno dall’ ultima tournée negli Stati Uniti, in Florida,  ha presentato al pubblico l’atteso concerto: “Dall’Andalusia a Santa Lucia”.

Dopo una serie di spettacoli in programma in Italia, Enrico Mosiello, tornerà in concerto negli Stati Uniti, dove è stato invitato per la seconda volta in questo anno a seguito del successo riscontrato e come ambasciatore della melodia classica napoletana .  

This user has not imported any content from linkedin

This user has not imported any content from twitter

profilo

ENRICO MOSIELLO

Benvenuto nel club dei creativi

Diventa parte della community accedendo al network.

UTENTE REGISTRATO

NON REGISTRATO

Non sei registrato? Registrati!

oppure
connettiti con Facebook

Loading